Irma Testa: l’oro di Torre Annunziata

È una vera e propria soddisfazione poter parlare per una volta di Torre Annunziata come una città che produce talenti e non come la città che li blocca sul nascere.
È proprio questo il caso di Irma Testa, diciassettenne,passata dall’essere semplice promessa della boxe italiana a solida realtà, che ormai da tempo esporta il nome del nostro piccolo, ma meraviglioso paese, in ogni angolo del mondo. Un talento ( quello di Irma), partito neppure troppo da lontano, ma nato proprio qui, dietro l’angolo, nelle “ Stanze della grande bellezza” della Vesuviana Boxing di Torre Annunziata e plasmato dalle mani fatate e dalla grandissima esperienza di Lucio e Biagio Zurlo, che la seguono come un’ ombra sin da quando ha iniziato a muovere i primi passi in questo mondo, portandola all’apice della categoria attraverso una serie di straordinari successi.
L’ultimo, in ordine cronologico, lo ha conquistato sabato scorso nella categoria juniores a Taipei ( Cina), dove ha raggiunto il titolo mondiale per la seconda volta.
Cosa le si può chiedere di più? Eleggerla ambasciatrice di Torre Annunziata nel mondo è solo il minimo riconoscimento che Torre e i torresi potevano tributarle. Un simbolo che per Irma vale molto più della vittoria mondiale.
Su Facebook ha scritto: “ Ringrazio tutti quelli che mi hanno seguito ed aiutato a realizzare il mio sogno, anche Torre Annunziata”. Riferimento non casuale, ma segno di una ragazza dotata di una sensibilità straordinaria, rimasta sempre legata alle sue origini.
Non voglio fare allusioni moralistiche, ma credo che tutti noi dovremmo essere fieri ed orgogliosi di Irma, che in questo momento sta portando il nome del nostro piccolo, ma fantastico paese sulle vette più alte del mondo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *