Errani e Vinci trionfano a Wimbledon nel doppio

Day Twelve: The Championships - Wimbledon 2014
Sembra di giocare alla playstation, di vivere un sogno dal quale facciamo fatica a svegliarci, ma è la vera, entusiasmante realtà: Errani-Vinci, piccole grandi sorelle d’Italia, hanno scritto un altro capitolo nella storia del nostro tennis. Per la prima volta un italiano, anzi due italiane, vincono la finale di Wimbledon. Vincono insieme, nel doppio femminile. Le Cichis, è così che vengono soprannominate dal loro pubblico, hanno praticamente annientato la coppia Mladenovic- Babos, con un perentorio 6-1 6-3 in appena 56 minuti di gioco. La coppia franco-magiara (complice un po’ di tensione), non è mai pervenuta in partita, permettendo a turbowoman Sarita e Robi bum-bum di giocare il loro miglior tennis, non avvertendo minimamente la pressione di giocare sul Centre court, il primo palcoscenico del più nobile torneo al mondo. Diciamoci la verità: lo sapevamo che Sara e Roberta erano fortissime, ma non immaginavamo potessero arrivare così lontano, perché ritenevamo l’erba una superficie non adatta alle loro caratteristiche di gioco. Invece eccoci qua, felici di essere stati smentiti dall’ennesima grande lezione di tennis fatta dalle prof Sara Errani e Roberta Vinci: una corre e l’altra sfonda a rete. L’integrazione è perfetta, fanno sembrare facilissimo ciò che non lo è, trasformando l’incontro in un autentico monologo, trasportando per la prima volta il nostro doppio femminile nell’Olimpo del tennis. Stringiamoci fortissimo attorno alle nostre immense ragazze, facciamole sentire tutto il nostro calore, abbracciamole con tutta la nostra forza e con tutta l’emozione che abbiamo in corpo. Diciamo loro: GRAZIE, abbiamo vinto il mondiale del tennis. Abbiamo vinto Wimbledon!
Dario Ricciardi

One Response to “ “Errani e Vinci trionfano a Wimbledon nel doppio”

  1. Elena ha detto:

    Dario come al solito un pezzo pieno di entusiasmo contagioso fai amare il tennis a tutti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *